Categorie
3 Contenuto dell'app 3.4 Mappe Guida lamiaapp.shop Uncategorized

Risoluzione problemi Mappe su Android & PWA

Risoluzione problemi Mappe su Android & PWA

1. PWA – Mappe non visualizzate

 
Se sulla tua Progressive Web App (PWA) non vengono visualizzate le mappe, probabilmente è perché non hai impostato una chiave API per la tua PWA.
Per visualizzare le mappe sulla tua PWA, devi configurare un servizio esterno per le mappe.
Puoi scegliere tra Google Map Platform o Mapbox.
Per maggiori dettagli, consulta il nostro aiuto online: Abilita le mappe sulla tua PWA

Se hai impostato una chiave API e hai aggiornato le impostazioni per la tua app, ma le mappe non vengono ancora visualizzate:
– Apri un ticket per l’Assistenza specificando quale servizio mappe esterno hai impostato nel tuo back office.

2. Android – Verifica la Console Google Developer

 
Se la tua applicazione nativa Android non visualizza le mappe questo può significare che l’API Google Maps Android non è attivata nella Console di Google Developer  (https://console.developers.google.com/), o che ci sia un errore con la chiave Android.

Per controllare, accedi alla tua console, seleziona il numero del tuo progetto come registrato nel backend (Invia > Certificati> Android) e clicca su “Vai alla panoramica delle API“.
(Potrebbe esserci un errore di visualizzazione API in browser diversi da Chrome, si consiglia pertanto di utilizzare questo browser per la verifica).

3. Android – Verifica delle Google API abilitate

 
Una volta che sei nel menu Google API, verifica che la chiave Maps SDK for Android sia abilitata nella Dashboard API.

Se vedi che non è abilitata, devi attivare questa API.

4. Android – Verifica della Android Key

 
Nella sezione Credenziali della pagina di API e servizi abilitati clicca sul tasto Android per avere la visualizzazione dettagliata e verifica quanto segue:
– Che la chiave esista e che sia stata generata.

– Che la chiave Android visualizzata sia identica alla Android Key presente nel tuo back office nel menu Pubblica > Pubblicazione > Certificati > Android > Google API key per applicazioni Android.

– Che tic abbia specificato correttamente i 2 campi nella visualizzazione dettaglita della chiave Android: 1: Il package name della tua applicazione 2: La SHA1 fingerprint. È possibile trovare queste informazioni nel tuo back office nel menu Pubblica > Pubblicazione > Certificati > Android.

Se tali condizioni non sono state soddisfatte, clicca su “Rigenera la chiave” e contatta il team di supporto GoodBarber, fornendo loro la nuova chiave Android.
ATTENZIONE: Una volta che il problema é stato risolto, dovrai rigenerare l’applicazione Android e inviare un aggiornamento allo store, se era giá stata pubblicata. Se non avevi ancora pubblicato l’app, devi comunque rigenerarla.

5. Android – Mappe visualizzate nella versione ad hoc ma non nella versione dello store

 
Se le mappe sono state visualizzate correttamente fino a che l’app non é stata pubblicata su Google Play e hanno smesso di funzionare sulla versione dello store, potrebbe essere dovuto al fatto che hai attivato la Firma per l’app.

Google Play propone solitamente di attivare la Firma per l’app quando carichi l’APK per la prima volta.
Non devi attivare la Firma per l’app, dato che la tua app ha giá una firma una volta compilata.
Se l’hai comunque attivata, ecco come puoi risolvere il problema del display della Mappa nella versione dello store della tua app Android.

1. Accedi al tuo Google Account  https://play.google.com/apps/publish/  e seleziona la tua App.
2. Vai nel menu Gestione delle versioni > Firma per l’app.
Potrai vedere una serie di codici.
Ciò di cui hai bisogno é il certificato SHA-1, Certificato di Firma dell’Applicazione, come mostrato nello screenshot sotto.

Per tua informazione, lo SHA-1 visualizzato é la firma originale utilizzata quando hai compilato per la prima volta l’app.
 
Effettua il login a Google Cloud console http://cloud.google.com/console  e seleziona il progetto corrispondente all’app in questione (é molto importante, specialmente se hai numerose app).

Vai al menu APIs > Credenziali e seleziona la Chiave Android dell’app.

Aggiungi una nuova linea con il tuo package name (inalterato) ed il nuovo SHA-1 solo i numeri in rosso, senza l’indicazione SHA-1 all’inizio) dopo di che salva.

Riavvia l’applicazione Android dopo un po ‘di tempo. Non è necessario rigenerarla.
Le mappe dovrebbero funzionare non appena Google avrá registrato le modifiche.
Categorie
3 Contenuto dell'app 3.4 Mappe Guida lamiaapp.shop Uncategorized

Disporre linee e poligoni tramite il file kml

Disporre linee e poligoni tramite il file kml

La sezione mappa può mostrare le seguenti geometrie:
  • Punti
  • Linee
  • Poligoni
I punti possono essere creati utilizzando il CMS oppure possono essere importati utilizzando un file KML.
Le  Linee ed i Poligoni sono creati caricando un file KML nella sezione mappa.

1. Struttura del KML

 
Se non disponi di abilitá di programmazione, ti consigliamo di utilizzare Google Maps per creare il file kml. Con Google Maps, è possibile creare facilmente punti e linee. Nota che la sezione mappa non può sostenere la formattazione applicata alle tue geometrie in Google Maps. Per esempio, se scegli un colore di una linea, questo colore non sarà interpretato dalla sezione mappa.

Se hai competenze di codifica, è possibile creare un file KML in cui le seguenti proprietà saranno interpretate dalla sezione mappa:
  • Lo spessore di linea
  • Colore linea
  • Colore Poligono delimitato esternamente
  • Peso Poligono delimitato esternamente
  • Colore interno al Poligono
Ecco alcuni esempi di codice con la struttura KML che è necessario seguire per avere le proprietà prima menzionate, visualizzate nella mappa.
<?xml version=”1.0″ encoding=”UTF-8″?>
<kml xmlns=”http://www.opengis.net/kml/2.2″>
  <Document>
    <Placemark>
      <name>Line</name>
      <Style>
        <LineStyle>
          <width>10</width>
          <color>ff00ffff</color>
        </LineStyle>
      </Style>
      <LineString>
        <tessellate>1</tessellate>
       <coordinates>
          8.9648438,42.1634034,0.0 
          -4.3945312,39.6395376,0.0 -117.5976562,57.4212944,0.0 
          -112.6757812,36.3151251,0.0 
          -50.9765625,-15.2841851,0.0 
          24.2578125,-4.5654736,0.0 
          133.4179688,-22.268764,0.0 
          101.953125,36.7388841,0.0 
          39.7265625,58.9953112,0.0 
          -1.7578125,52.8027614,0.0 
          9.2175293,42.2366519,0.0
        </coordinates>
      </LineString>
    </Placemark>
    <Placemark>
        <name>Polygon</name>
        <Style>
          <LineStyle>
            <width>3</width>
            <color>ffff00ff</color>
          </LineStyle>
          <PolyStyle>
            <color>ff000000</color>
          </PolyStyle>
        </Style>
        <Polygon>
            <tessellate>1</tessellate>
            <outerBoundaryIs>
                <LinearRing>
                    <coordinates>
                        -101.2703028084182,44.03484070243132,0
                        -93.50548036075496,32.23807715431979,0
                        -81.86615113861016,38.17061241766041,0
                        -101.2703028084182,44.03484070243132,0 
                    </coordinates>
                </LinearRing>
            </outerBoundaryIs>
        </Polygon>
    </Placemark>
  </Document>
</kml>

2. Importa linee e poligoni

 
Quando aggiungi una sezione mappa, devi scegliere se utilizzare i CMS oppure una fonte esterna.

Fonte CMS
Se scegli la fonte CMS, è possibile caricare un file KML per visualizzare le linee e poligoni.
Vai alla scheda Impostazioni della sezione, e carica il file in “Percorsi“.

Hai il beneficio di avere a disposizione un potente strumento per aggiungere metadati ai punti, grazie alle varie opzioni previste dal CMS, e si possono visualizzare anche altre geometrie con il file di importazione.

Attenzione: Se carichi un file kml che contiene punti, linee e poligoni in “Percorsi”, tutte le geometrie saranno mostrate nella mappa, punti inclusi.

 
Fonte esterna

Se scegli Esterno, dovrai caricare 2 file per fare in modo che la sezione funzioni correttamente:
  • 1 kml file (oppure fonte dell’url) con i punti. Fornire il file con i punti é obbligatorio affinché la sezione funzioni.
  • 1 file kml con linee e poligoni
Attenzione: Se si carica un file KML che contiene punti, linee e poligoni nell’area “Punti” della sezione, solo i punti verranno visualizzati nella mappa.
Al contrario, se si carica un file KML che contiene punti, linee e poligoni nell’area “Percorsi”, tutte le geometrie verranno visualizzate nella mappa.
 
Categorie
3 Contenuto dell'app 3.4 Mappe Guida lamiaapp.shop Uncategorized

Crea una mappa via file KML con Google Maps

Crea una mappa via file KML con Google Maps

1. Creazione della mappa

 
Per iniziare la creazione della tua mappa apri Google Map nel tuo browser: https://www.google.it/maps/

Nel menu, Clicca su “I tuoi luoghi
Seleziona la scheda Mappe e clicca su “Crea una mappa” in fondo alla pagina.

2. Attenzione

 
Una volta qua, hai accesso a tutte le funzionalitá che ti permettono di creare la mappa.
Puoi aggiungere ora punti sulla mappa cliccando sull’icona corrispondente.

 

3. Esporta il file KML della mappa

 
Una volta che i tuoi punti sono creati, puoi esportare il tuo file KML. Clicca sull’icona vicino al titolo e scegli “Esporta in KML/KMZ”.
Scegli quindi di esportare il file della mappa senza dimenticare di controllare la casella “Esporta in un file .KML (per il totale supporto di icone, usa .KMZ)”
 
 
Categorie
3 Contenuto dell'app 3.4 Mappe Guida lamiaapp.shop Uncategorized

Importare un file KML multipunto

Importare un file KML multipunto

1. Aggiungere una sezione mappa KML

 
La sezione Mappa ti consente di visualizzare e personalizzare i punti con targeting geografico su una mappa nell’app GoodBarber.

1. Nel menu a scorrimento sinistro, vai a La mia app > Contenuto > Sezioni
2. Fare clic sul pulsante verde “Aggiungi una sezione” dalla colonna di destra
3. Aggiungi una sezione KML scegliendo “KML” negli elementi di contenuto.
4. Dagli un titolo
5. Fai clic su “Aggiungi

2. Importa la tua sezione mappa

 
Ti consigliamo di utilizzare Google Maps per creare i tuoi file KML.
Importante: la sezione KML può gestire fino a 1000 punti.
Pertanto, il tuo file KML non deve contenere più di 1000 elementi affinché la tua sezione si comporti correttamente.

Al momento del lancio della sezione verranno visualizzati solo i primi 100 punti della mappa. Per visualizzare le prossime 100 posizioni sulla mappa, è necessario scorrere verso il basso la vista elenco posizioni per caricarne altre. Puoi ripetere il processo per le prossime 100 posizioni (questo si applica solo alle fonti KML).

3. Importa il tuo file

 
Ci sono due opzioni per importare i file KML nel tuo back office.

Per caricare un file:
1. Carica il file sul tuo computer
2. Seleziona il file template
3. Fare clic su “Sfoglia” per importare il file nel proprio back office
Per usare un URL:
1. Seleziona l’URL template
2. Inserisci l’URL del tuo file KML
 

4. Design

 
Per modificare il design della tua sezione:
1. Vai al menu La mia app > Design > Sezioni
2. Fare clic sulla sezione sulla colonna di destra per accedere alle impostazioni di progettazione.
Fai clic su Modifica template mappa per selezionare l’icona, il colore o carica un’icona personalizzata per le tue posizioni sulla visualizzazione mappa.
 
Fai clic su Personalizza Lista delle Località per:
– Visualizza la visualizzazione elenco della tua lista delle Località disabilita la sua visualizzazione selezionando / deselezionando l’opzione di controllo “Mostra lista”.
– Decidi se mostrare prima la lista o la mappa cliccando su “Mostra prima la lista” per visualizzarla. Altrimenti verrà mostrata solo la mappa.
Fare clic su Personalizza punto per scegliere le impostazioni di progettazione per il punto, che include la barra degli strumenti e i pulsanti di azione.
 
Categorie
3 Contenuto dell'app 3.4 Mappe Guida lamiaapp.shop Uncategorized

Cambia le unità di distanza nella sezione mappa

Cambia le unità di distanza nella sezione mappa

Se vuoi cambiare l’unitá di misura della distanza nella tua mappa da KM a Mi, o viceversa, quello che devi fare è aggiungere una sezione Impostazioni
 


Qui potrai modificare l’unitá di misura in questione come meglio desideri.
 
Categorie
3 Contenuto dell'app 3.4 Mappe Guida lamiaapp.shop Uncategorized

CMS – Mappa

CMS – Mappa

1. Aggiungi una sezione Mappa

 
1. Nel menu a scorrimento sinistro, vai a La mia app > Contenuto > Sezioni
2. Fare clic sul pulsante verde “Aggiungi una sezione” dalla colonna di destra
3. Aggiungi una sezione mappa scegliendo “Mappa” negli elementi di contenuto.
4. Dagli un titolo
5. Fai clic su “Aggiungi

2. Aggiungi un punto

 
1. Fai clic sui 3 punti nell’elenco delle sezioni, quindi su “Modifica il contenuto”
2. Fare clic sul pulsante verde “Crea un punto” nella colonna principale
3. Dagli un titolo
4. Imposta una posizione

2 possibilità:
Inserisci prima l’indirizzo e scegli la tua posizione dal menu a tendina.
Se l’indirizzo che stai utilizzando può essere geolocalizzato da Google Maps, comparirà nel campo di inserimento e verranno automaticamente inseriti latitudine e longitudine.
Nota: in questo caso non è possibile modificare il formato dell’indirizzo poiché viene gestito automaticamente.


Compilare la latitudine e la longitudine, quindi inserire manualmente l’indirizzo – senza selezionare alcuna opzione dal menu a tendina.
Nota: con questo metodo, è possibile impostare il formato desiderato per l’indirizzo.

3. Come ottenere le coordinate GPS su Google Maps

 
1. Vai alla piattaforma di Google Maps: https://maps.google.com
2. Passare il mouse sul punto sulla mappa che si desidera settare.
3. Fare clic sul punto
Apparirà una bolla informativa con la latitudine e la longitudine del punto.

4. Stato di pubblicazione del punto mappa

 
Il pulsante in basso a destra dello schermo consente di selezionare lo stato di pubblicazione del punto:

– Pubblica : il tuo punto sarà visibile immediatamente per i tuoi utenti.
– Bozza : il tuo punto verrà salvato ma non sarà visibile ai tuoi utenti.
Non pubblicato: il tuo punto verrà salvato ma non sarà visibile ai tuoi utenti. Questo stato può essere utile per informare i membri del tuo team che il contenuto deve essere rivisto prima della pubblicazione, per esempio.
Posticipa: pianificare il momento della pubblicazione.

5. Scheda Info

 
1. Vai alla colonna di destra e fai clic sulla scheda Info
2. Seleziona la sezione o la categoria in cui apparirà il tuo punto nell’app.
Uno stesso punto può apparire in diverse sezioni o categorie che mostrano lo stesso tipo di contenuto.
Nell’esempio, il punto verrà visualizzato nella sezione Mappa CMS (categorie principali) e anche nella categoria 2.
3. Imposta i pulsanti di azione: effettua una chiamata a un numero di telefono o scrivi a un indirizzo email
4. Aggiungi un collegamento a un sito Web esterno
5. Imposta lo stile dell’icona:
– Scegli tra i diversi stili di icone forniti
oppure
– carica un’icona personale*
6. Applica un colore alla tua icona

*Nota: se carichi un’icona personale, deve assolutamente seguire tutti questi requisiti:
– Il file deve essere un file PNG.
– Il formato deve essere compreso tra 150 x 150 px e 150 x 300 pixel
– L’icona deve essere completamente bianca (FFFFFF) e lo sfondo deve essere trasparente
Il punto di ancoraggio dell’icona deve trovarsi al centro del PNG

6. Scheda SEO

 
1. Opzionale: modifica lo slug
2. Opzionale: modifica il tag del titolo predefinito
3. Opzionale: modifica il tag meta description predefinito

7. Consenti agli utenti di cambiare le unità di distanza

 
1. Aggiungi una pagina Impostazioni alla tua app:
gli utenti potranno scegliere se visualizzare le unità di distanza in miglia o chilometri nella Mappa.

8. Impostazioni della sezione

 
1. Vai a La mia app> Contenuto> Sezioni
2. Fai clic sui 3 punti accanto alla tua sezione
3. Fai clic su “Impostazioni“:
– Ordina i tuoi punti per distanza, data, ordine alfabetico o più commentati
– Attiva commenti, ecc.

Per ulteriori dettagli sul menu delle impostazioni di una sezione, consultare questo aiuto online: Impostazioni delle sezioni CMS

IMPORTANTE:
Verranno visualizzati solo i primi 48 punti della mappa quando si aprirà per la prima volta la sezione Mappa sull’app.

È necessario scorrere verso il basso l’elenco per caricare i successivi 48 punti per visualizzarli sulla mappa.
È necessario ripetere la procedura per le seguenti 48 posizioni e così via.